Collagene, Fotoinvecchiamento e Vitamina C


  • Collagene e  fotoinvecchiamento
  • Importanza della Vitamina C

Collagene e  fotoinvecchiamento

Tra i principali fattori esterni responsabili dell'invecchiamento precoce della pelle ci sono i danni indotti dall'esposizione eccessiva e senza protezione ai raggi solari. Le radiazioni ultraviolette infatti sono in grado di danneggiare le strutture della pelle causando il fenomeno del fotoinvecchiamento, il quale si manifesta con un aumento della rugosita cutanea, la formazione di rughe profonde, perdita di tono e di compattezza della pelle e alterata pigmentazione. Cio e dovuto sia all'azione diretta delle radiazioni sulle biomolecole della pelle, che alla formazione di radicali liberi che, come si e detto, danneggiano le strutture cellulari ed extracellulari della cute, tra cui il collagene. La somministrazione di collagene idrolizzato ha mostrato un'azione benefica nei confronti della pelle fotodanneggiata, grazie alla combinazione di piu effetti sui meccanismi di regolazione del collagene. Infatti, oltre a stimolare i fibroblasti a ricostituire le fibre di collagene danneggiate e ad inibire le MMPs (metalloproteinasi di matrice), che vengono attivate dai radicali liberi, il collagene idrolizzato possiede una significativa azione antiossidante che contribuisce ad attenuare l'azione dannosa dei radicali liberi e a preservare i sistemi antiossidanti endogeni. In particolare, quest'azione antiossidante e esercitata da frazioni peptidiche con peso inferiore a 2000 Da, caratterizzate da un'elevata quantita di aminoacidi quali glicina, prolina e alanina, e, per la particolare composizione, risulta piu marcata nel collagene di origine marina rispetto a quelli ottenuti da fonte bovina o suina.

Importanza della Vitamina C


L'idrossiprolina, aminoacido caratteristico delle catene peptidiche che costituiscono le fibre di collagene, gioca un ruolo essenziale nel mantenimento della stabilita del collagene stesso.
Questo aminoacido viene prodotto tramite idrossilazione della prolina, reazione in cui e indispensabile la presenza di vitamina C. Questa vitamina non viene sintetizzata dall'uomo, ma deve necessariamente essere introdotta con la dieta. La mancanza di vitamina C, dovuta ad una assunzione inadeguata con i cibi o ad un'esposizione eccessiva ai radicali liberi che possono ridurre le riserve dell'organismo, compromette fortemente la stabilita del collagene bloccando la rigenerazione delle nuove fibre. Proprio la carenza di vitamina C e infatti alla base dello scorbuto, malattia che si manifesta con desquamazione della pelle, difficolta di rimarginazione e guarigione delle ferite e perdita dei denti, conseguenti all'incapacita dell'organismo di formare un collagene funzionale.
Risulta pertanto evidente quanto sia importante la vitamina C per una ottimale sintesi del collagene e come, di conseguenza, questa vitamina contribuisca in modo determinante a contrastare i fenomeni di invecchiamento cutaneo sostenendo la sintesi di collagene integro.