Zolfo Alimenti, Fabbisogno, Funzioni


Funzioni dello zolfo nell'organismo

Lo zolfo ORGANICO (e NON i solfati o i solfiti) e un componente essenziale dell'organismo umano; si tratta di un microelemento plastico, presente nella struttura chimica degli amminoacidi solforati e di altre molecole strutturali utili, come enzimi ed ormoni.

Complessivamente, nel corpo di una persona adulta sono contenuti circa 140g di zolfo, distribuiti tra:


Metionina - Amminoacidi solforati Glutatione - Vitamine, enzimi, ormoni ecc.
Cisteina Coenzima A
Cistina Tiamina (vit B1)
Biotina (vit H)
Insulina

Dal punto di vista STRUTTURALE, lo zolfo rappresenta un microelemento essenziale alla costruzione del tessuto connettivo e dei mucopolisaccaridi, ma una piccola parte e anche contenuta negli acidi biliari.

Alimenti apportatori e fabbisogno di zolfo


Gli alimenti apportatori di zolfo organico sono soprattutto quelli di origine animale, i quali forniscono una buona quantita di metilsulfonilmetano. I cibi di riferimento sono soprattutto le uova, la carne, formaggi. Nel mondo vegetale, le fonti piu generose di zolfo sono rappresentate da aglio, cipolla e cavoli.
Nella digestione, le proteine alimentari contenenti zolfo vengono quindi denaturate ed idrolizzate ad amminoacidi (digestione delle proteine) successivamente assorbiti nell'intestino tenue; le principali vie di escrezione dello zolfo organico circolante sono quelle urinaria e fecale.
Il fabbisogno raccomandato di zolfo non viene mai trattato individualmente; esso, rappresentando un costituente essenziale di alcuni amminoacidi o correlandosi agli alimenti che li contengono, viene soventemente valutato sulla base dell'quelle animali. Esistono diversi integratori alimentari a base di zolfo ed una gamma di prodotti molto diffusi e quella a base di glutatione e metilsulfonilmetano (MSM), molecole impiegate per:

  • Il supporto dei processi di solfatazione epatica
  • L'incremento della permeabilita cellulare
  • L'accelerazione della crescita naturale dei capelli
  • Il miglioramento della sintesi di tessuto connettivo
  • L'azione antiossidante

Nel primo caso l'integratore alimentare a base di zolfo agisce facilitando la detossificazione epatica; un esempio lampante e quello dei meccanismi legati allo smaltimento dell'alcol o dei farmaci.
Nella seconda casistica invece sarebbe piu corretto parlare di farmaci; in questo contesto, il metilsulfonilmetano si e dimostrato una molecola utile ad accelerare l'eliminazione cellulare dei cataboliti tossici, soprattutto a livello del sistema muscolo scheletrico. Si tratta di un buon rimedio nel trattamento di artritici ed alla schiena) e muscolari, fibromialgie, borsiti, tunnel carpale ed infiammazioni varie.
Il terzo caso e senz'altro il meno attendibile; pare che l'assunzione regolare di prodotti a base di zolfo consenta una crescita piu rapida dei peli, dei capelli e delle unghie, anche se e appurato che nessun integratore puo curare o ridurre la sintesi di collagene svolgendo quindi una teorica funzione antiaging; dal mio punto di vista, e vero che lo zolfo rappresenta un costituente plastico del collagene ma e anche vero che in una dieta equilibrata esso NON rappresenta mai un microelemento limitante.
Probabilmente, la funzione piu importante dei composti e degli integratori a base di zolfo e quella radicali liberi.
L'assunzione degli integratori a base di zolfo viene generalmente effettuata con capsule da 750-1000 mg di MSM (eventualmente associato a glutatione) o mediante prodotti contenenti mix di antiossidanti.
Gli integratori a base di zolfo NON sembrano presentare particolari controindicazioni.