Mezzofondo veloce nellatletica leggera 800 e 1500m


Introduzione

L'allenamento del mezzofondo veloce si e evoluto nel tempo: da un lavoro di tipo estensivo si e passati ad uno di tipo intensivo, basato prevalentemente sulla velocita; per contro, in seguito e accaduto anche l'esatto opposto, ovvero che grossi risultati sono stati ottenuti sviluppando una maggior resistenza alla velocita da parte dei 400metristi. In realta, le forme di resistenza da sviluppare sono: resistenza e resistenza lattacida, resistenza specifica e resistenza alla forza; ovviamente, in misura differente l'una dall'altra ma senza esclusioni.

Importanza dei alattacido e 40% lattacido); cio significa che, anche negli 800m, la potenza aerobica (metabolismo aerobico) riveste un ruolo DETERMINANTE per la riuscita della prestazione (circa il 50% del TOT).
Nei 1500m il metabolismo aerobico assume un'importanza ancora maggiore, anzi, predominante (70%); ricordiamo comunque che, per garantire il mantenimento della velocita di gara, e sempre essenziale sviluppare una certa tolleranza al fibre rosse o glicolitico-ossidative (importante la predisposizione genetica) e avendo una potenza aerobica quasi degna di un mezzofondista prolungato.
Ma se la potenza aaerobica e una capacita cosi importante da sviluppare per il mezzofondo veloce dell'atletica leggera, nonostante la sua resistenza aerobica in prossimita della soglia anaerobica e quelli aerobici/misti SPECIFICI ad una velocita compresa fra: il 75-80% della velocita di gara negli 800m e fra l'85-90% della velocita di gara nei 1500m. Aumentando ulteriormente l'intensita sara possibile intervenire sulle capacita atletiche in maniera ancora piu specifica.