Crescione Crescione dei Giardini e Crescione dAcqua


L'articolo che seguira e finalizzato alla descrizione del crescione, una pianta con spiccate caratteristiche aromatiche.

In Italia, col termine crescione (oltre alla famosa preparazione gastronomica romagnola, che nulla ha a che vedere con quanto seguira) si indicano DUE tipi di erbacee:

  • il crescione dei giardini (in inglese garden cress);
  • il crescione d'acqua (rorippa o schino).

Entrambe appartengono alla Famiglia delle Brassicaceae, ma si differenziano sostanzialmente per Genere, Specie, Habitat, coltivazione, proprieta ed impieghi.

Crescione dei giardini

Generalita e descrizione del crescione dei giardini

Il crescione dei giardini (garden cress) e una pianta appartenente alla Famiglia delle Brassicaceae, Genere Lepidium, Specie sativum; la sua nomenclatura binomiale corrisponde a Lepidium sativum.
Il crescione dei giardini e una piccola pianta aromatica erbacea, a ciclo annuale, verosimilmente originaria dell'India. Si caratterizza per la crescita rapidissima ed il sapore tipicamente piccante. Nei paesi anglosassoni e associato alla senape (mustard and cress) e, in virtu delle sue caratteristiche gustative , acquisisce il nome di: garden pepper cress, pepperwort pepper grass, o poor man's pepper.

Il crescione dei giardini puo raggiungere i 60cm di altezza (ma in genere viene prelevato entro i 20cm) ed ha la capacita ramificare nella parte superiore della pianta. Il fusto e le foglie sono verde brillante, mentre in prossimita delle radici si presenta piu chiaro; i fiori sono piccoli, raggruppati e color bianco-rosato.


Coltura e commercio del crescione dei giardini

Il crescione dei giardini e ampiamente coltivato (sia a livello commerciale che privato) in Inghilterra, Francia, Olanda e Scandinavia; in Italia costituisce un prodotto di secondaria importanza. Si presta a colture idroponiche e prospera nell'acqua leggermente alcalina. Spesso, l'offerta del mercato non e sufficiente a coprire il fabbisogno delle popolazioni che ne fanno ampio consumo; cio e imputabile alla necessita di consumarlo soprattutto FRESCO.

Il crescione dei giardini risulta piuttosto facile e rapido da coltivare in maniera autonoma, sia con le sementi, sia con il trapianto delle piccole piantine; in genere, sono sufficienti 7-14 giorni di crescita dopo la semina per il raggiungimento di 5-13cm di altezza.

Il crescione dei giardini presenta uno sviluppo estremamente rapido, pertanto viene impiegato come Specie-Test per il monitoraggio della salubrita del terreno.


Crescione dei giardini in cucina

Il crescione dei giardini e ottimo nelle zuppe e nei panini; sotto forma di germogli (freschi o essiccati), rappresenta anche una componente aromatica piccante per le insalate (in indiano: halloon). Il panino tipico anglosassone con crescione dei giardini e composto da uova sode, maionese e sale.


Caratteristiche fitoterapiche e altri usi del crescione dei giardini

Il crescione dei giardini rientra tra le componenti della medicina Ayurveda; secondo la tradizione indiana, i semi di questa erbacea possono essere utilizzati per diversi scopi curativi. Tra questi, ricordiamo: capacita amaricante, termogenica, depurativa, rubefacente, galattogoga, tonica, afrodisiaca, oftalmica, antiscorbutica, antistaminica e diuretica. In base alla stessa corrente di pensiero, i semi del crescione dei giardini sono quindi utili nel trattamento di: asma, tosse con espettorazione, impacchi per distorsioni, lebbra, malattie della pelle, dissenteria, diarrea, splenomegalia, dispepsia, lombalgia, leucorrea, scorbuto e debolezza seminale.
Il crescione dei giardini ha suscitato anche la curiosita della medicina occidentale; pare che i suoi semi abbiano dimostrato di ridurre i abbssare la glicemia (vedi bibliografia).
La mucillagine dei semi viene utilizzata come sostituto della gomma arabica e della gomma adragante.